images.jpg

Il termine couscous sta a indicare sia la “semola” che il piatto completo, nella sua terra d’origine, dal Marocco alla Libia. Questa semola si presta a una varietà infinita di piatti: da quello più semplice con lo smen, un burro “fermentato” e un bicchiere di latte cagliato, ai ricchissimi couscous delle feste di matrimonio e di ricevimento.
l fatto che il couscous venga servito in un enorme piatto rotondo, a cui attingono tutti i commensali, dopo il rituale Bismallah (“in nome di Dio”), sottolinea la natura conviviale di questo piatto. I più esperti mangiano il couscous con le mani, prendendo un pezzo di carne o di verdure e formano una pallina con il couscous, ma tradizionalmente si utilizza anche un cucchiaio per servirsi, stando attenti a non oltrepassare la porzione davanti a sé!
 
 
 
Annunci