demolition.jpg
Roma, 13 set. (Adnkronos/Ign) – Allarme della Bce sui conti pubblici italiani. Sarebbe infatti a rischio l’obiettivo di un pareggio di bilancio al 2011. A sostenerlo è la Bce nel bollettino mensile di settembre in cui si rileva che il governo italiano ”si pone ora come obiettivo un disavanzo pari al 2,5% del pil nel 2007, al 2,2% nel 2008 e all’1,5% nel 2009. Sulla base di questi presupposti – rileva l’Istituto di Francoforte – l’Italia non raggiungerebbe il proprio obiettivo di medio periodo di un bilancio in pareggio fino al 2011”.
[sonific 7f7c84a7c0f872f6dcac65d5f8a81e463ad18f4e]

Annunci